Duración: 1h 45 min

Todos los sábados y domingos


La visita comincia con una panoramica sul pullman (in caso che questo sia possibile). Raccomandabile fare prima questo percorso, per avere un’idea generale della città di León e per ammirare un magnifico monumento situato oltre le mura; il Convento di San Marcos. Questo edificio risale al XVI secolo e apparteneva all’inizio ai cavalieri dell’ordine di San Giacomo di Compostela, comunità ospedaliera che accoglieva i pellegrini. Oggigiorno convertito in sontuoso Parador, è uno degli alberghi più esclusivi di tutta Spagna. Questo complesso costituisce uno straordinario esempio dello stile rinascimentale spagnolo.

Ritornando in centro città, vedremo la Plaza San Marcelo, dove cominceremo la passeggiata. Nelle vicinanze si può ammirare la “Casa Botines”,una delle pochissime opere dell’architetto Antonio Gaudì, fuori dall’ambito catalano. L’edificio adiacente è un altro bell’esempio di palazzo rinascimenale; Palacio de los Guzmanes.

La seguente tappa del nostro percorso sarà la splendida chiesa di Sant’Isidoro, realizzata nel XI-XII secolo che rappresenta uno dei successi più incredibili dell’arte religiosa spagnola medievale, proprio nel luogo dove venivano sepolti i regnanti leonesi e dove riposano le spoglie mortali di Isidoro di Siviglia, il vescovo spagnolo del VI secolo che fu anche uno dei più grandi intellettuali dell’alto medioevo. Ma, il monumento più importante di León è la sua spettacolare cattedrale gotica, risalente al XIII secolo e ispirata alle grandi cattedrali gotiche francesi. Rappresenta una delle vette dell’architettura spagnola medievale, all’interno della navata principale della cattedrale di León i visitatori rimangono ammaliati da quello che è uno degli spettacoli più incredibili dell’arte spagnola: circa 1800 metri quadrati di vetrate dai colori sgargianti.

Per entrare nel cuore di León bisogna raggiungere la principale piazza cittadina, Plaza Mayor, nel quartiere più popolare, “Barrio Húmedo”, pieno di bar e piccoli ristorantti.